Pagine

Cerca nel blog

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Post in evidenza

IL CANALE YOUTUBE ORATORIO PASTORALE GIOVANILE

IL CANALE YOUTUBE DELL'ORATORIO PAST. GIOV. Indirizzo dei video caricati e il live stream:    https://www.youtube.com/channe...

sabato 29 dicembre 2018

ATTI VANDALICI IN PIAZZA SANTA GIUSTINA


ATTI VANDALICI IN PIAZZA

Riportiamo qui di seguito il testo della predica di don Edy del 29 - 30 Dicembre 2018 nella quale il Parroco ha voluto dare la sua chiave di lettura per  i fatti di vandalismo che hanno colpito la nostra piazza ed in particolare la struttura del presepe che per necessità veniva ogni mattina popolato dai personaggi che puntualmente ogni sera venivano riposti in chiesa.

 30-12-2018  ULTIMA DOMENICA DELL’ANNO  


Anche quest’anno abbiamo voluto mettere in Piazza S. Giustina il nostro presepio come segno e simbolo di un Amore grande, che è l’Amore di Dio che viene tra noi.  Il presepio è stato vandalizzato o meglio profanato da ignoti la scorsa notte.

In realtà non sono così ignoti, perché sappiamo che sono ignoranti, non amano le cose belle e tenere come può essere un presepio, sono incapaci di amare e di rispettare ciò o chi è diverso da loro.
In questi giorni tutti noi abbiamo assistito allo spettacolo offerto dai telegiornali sulla guerriglia urbana avvenuta prima di Inter-Napoli.  Tutti condannano, ma allo stesso tempo tutti pensano che quella violenza non appartenga alla quotidianità della nostra vita di gente comune.  Non è così!  Apriamo gli occhi!
I nostri ragazzi sono così egoisti che spesso pensando solo a se stessi, si divertono nel fare del male a chi è più debole e diventano anche molto violenti.   Il primo passo è quello di saper vedere questa realtà e accettare che siamo di fronte ad un carenza enorme di valori e quindi ad una emergenza educativa.
Se la prima reazione questa mattina è stata quella di bastonare o prendere a pedate chi ha profanato il presepio ora penso che sono dei poveretti che vanno aiutati a crescere, che quindi i genitori non li devono sempre proteggere, che è importante rinnovare il nostro impegno educativo.
Ringrazio tutti i parrocchiani che oggi mi hanno mostrato la loro solidarietà.  Teniamo duro, come si suol dire, ed andiamo avanti, consapevoli che come dice l’apostolo Giovanni “se fedeli ai valori evangelici troveremo sempre chi ci odia o ci rifiuta”.
Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma io vi ho scelti dal mondo, per questo il mondo vi odia. Ricordatevi della parola che vi ho detto: Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo vi faranno a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato”.  
(Gv 15,18-21)
                                                                        don Edy

Nessun commento: